I Pulcini di Giaggia Raschi più forti di temporale, pioggia e Collepepe

Pulcini 2006   All. G. Raschi

Collepepe Pantalla – Santa Sabina   2-3   (1-1   0-1   0-0)

Nel sabato del Derby umbro, i ragazzi di mister Raschi affrontano il Collepepe Pantalla nel campo, non propriamente da biliardo, dello Schiavo. Sotto un diluvio universale inizia il primo tempo con la seguente formazione di Santa Sabina: Palazzetti, Mancini, Mencaroni, Bertinelli, Gentili, Bartolucci, Mazzoleni. Tra lampi, tuoni, fulmini, fango e spallate, partono forte i giovani blaugrana che si portano subito in vantaggio, dopo una splendida azione corale che si conclude con il tap-in vincente del Gladiatore Mazzoleni. I boys di Raschi sfiorato più volte, con Gentili e Mancini, il raddoppio, ma non riescono a concretizzare e la dura legge del calcio esige il suo prezzo. Nell’ultima azione del tempo,  il Pantalla pareggia mandando in archivio così il primo tempo col punteggio di 1-1. Le condizioni meteo non cambiano, ma la formazione sì: Palazzetti, Mancini, Mazzoleni, Sisti, Piselli, Cofone, Pimpinelli. Come sempre nel secondo tempo i boys diventano i padroni del campo, trovando uno splendido gol dopo 5/6 passaggi di prima tra Mazzoleni, Pimpinelli e Cofone che pizzica sul secondo palo l’incursione della new entry Piselli. Anche Pimpinelli ci prova, ma il portiere di casa si conferma avversario ostico. I padroni di casa si rianimano con vari tentativi, tutti bloccati da Palazzetti, che respinge sicuro. Il secondo tempo si conclude con il meritato 0-1. In un terreno sempre più pessimo, il terzo tempo scorre veloce e per impraticabilità del campo, con 7 minuti di anticipo, si conclude l’incontro sullo 0-0. Ottima la prestazione dei Pulcini 2006 di Raschi che si stanno comportando egregiamente, con due pareggi e una vittoria. Un elogio particolare a tutti i ragazzi che hanno disputato questa partita lottando con tenacia su tutti i palloni, nonostante la pioggia, il fango e la fisicità degli avversari. Ringraziamo Mister e accompagnatore per aver sostenuto i ragazzi sotto la pioggia scrosciante, quando gli altri spettatori assistevano al match dalle auto. Fradici, infreddoliti e stanchi al termine della gara i ragazzi sono scappati entusiasti a festeggiare negli spogliatoi con una desiderata e meritata doccia calda.

Unknown

Pulcini 2005 col vento in poppa al SEI BRAVO (ISSIMO)

Pulcini 2005   All. M. Santiccioli

SEI BRAVO …..02/02/2016
SanSisto-Junior SantaSabina 2005

Risultato complessivo 2-11

Seconda turnazione della competizione SEI BRAVO 2015/2016 riservata alla Categoria Pulcini 2005.
Oggi al comunale di San Sisto si sono prodigati i ragazzi di mister Santiccioli, di nuovo all’opera dopo la prima prestazione con il Deruta, non molto esaltante seppur “vinta” ai punti.
Oggi è cambiato il vento, tutta a poppa, una mareggiata rossoblu che si è abbattuta come una furia oceanica.
La competizione è strutturata in differenti giochi di possesso, superiorità numerica creata con appoggi e transizioni di squadra. I gruppi squadra girano e si fronteggiano con i coetanei in maniera equivalente. Alla fine comunque contano i goal. Ed è a questo punto che entra in gioco la filosofia del Santa Sabina: non contano tanto i goal, ma conta il come ognuno di questi goal vengono ricamati.
Il Santa Sabina sembra Penelope, si diverte a fare e disfare a piacere primaverile, una sintonia di colori, una sinfonia piacevole modello ‘Le 4 Stagioni’ neanche suonasse il violino di Antonio Vivaldi: il giuoco del calcio.
La ‘Filosofia Santa’, o la ‘Santa Filosofia’ a seconda della misticità del momento, si fà sentire, si fa vedere e colpisce con piacevoli e raffinati colpi di fioretto. Un tourbillon di sapori, dal gusto ancestrale.
Il Mister Santiccioli dopo una gincana, bellissimo vecchio gioco semplicemente fantastico nella memoria di qualche ‘giovane vecchietto di oggi’, nel paese alla ricerca del campo, riparte come se avesse il timone di una barca a vela e una mappa ben precisa da seguire: divertirsi giocando a calcio.
Ottimo ragazzi, grande mister, grazie Santa.

Unknown

Pari e patta tra i Piccoli Amici del Santa Sabina e quelli del San Fatucchio

IMG-20160228-WA0000Piccoli Amici 2009   All. G. Raschi

Santa Sabina – San Fatucchio 2-2   (2-0   0-0   1-3)

I Piccoli Amici 2009 oggi ospitavano in casa i pari età del San Fatucchio, con tutte le premesse per una grandissima sfida. La squadra di Mr . Giacomo si è presentata in campo con il piglio giusto, con rapido giro palla ed efficace pressione sull’avversario. Sin dai primi minuti si è giocato nella sola metà campo del San Fatucchio, anche se i rossoblu hanno incontrato 2 pali sulla loro strada prima di infilare il meritato vantaggio. Sul finire del primo mini tempo ancora un legno e poi il raddoppio del Santa Sabina a chiudere il discorso. Una frazione giocata con ritmi altissimi, portando un pressing fino a ridosso della trequarti e scardinato grazie ad una coralità certamente di spessore e qualità. Secondo mini tempo più bloccato che finisce 0-0, con sostanziale equilibrio tra le 2 squadre e meno occasioni da gol rispetto alla prima frazione. L’equilibrio prosegue anche nelle prime fasi del terzo mini tempo, fino a che il San Fatucchio non la sblocca con un gol a fil di palo. I piccoli rossoblu patiscono il colpo e faticano a riorganizzarsi subendo il raddoppio prima di accorciare. Finisce 1-3 con un parziale fin troppo ingeneroso per l’impegno dei nostri. Alla fine un pareggio in tutto e per tutto, che rispecchia quanto visto in campo, con grande spettacolo ed applausi per tutti.

I Piccoli Amici del Santa Sabina superano la Juventina dell’ex Dodaro

Piccoli Amici 2008   All. A. Schipilliti

Santa Sabina – Juventina San Marco 2-1   (2-0   0-1   3-0)

Marcatori: Antognarelli 3 – Pispola – Tomassini

Nella gara che cromaticamente richiama la finale di Champions fra Juventus e Barcellona, con i nostri nelle vesti blaugrana, il mister Schipilliti porta in campo: Anelli, Antognarelli, Cofone, Erion, Iannotta, Monsignori, Pasqualoni, Pisacreta, Pispola, Tomassini. Complice il maltempo l’afflusso degli spettatori è minore di un buon 10-15% rispetto lo standard delle sfide dei Piccoli Amici, che comunque trovano sugli spalti i fedelissimi che già un’ora prima della partita si trovavano ad appendere gli striscioni sulla balaustra. Prima dell’inizio simpatico siparietto con il mister Dodaro che, come Montella qualche stagione fa, sbaglia panchina all’ingresso in campo memore dei sui recenti trascorsi in quel di Santa Sabina. Si comincia con le due formazioni che si studiano a lungo in una partita che tatticamente fa tornare in mente le migliori sfide tra Mourinho e Pep Guardiola. A quel punto l’accompagnatore dei locali, Pasqualoni, vedendo in tanto tatticismo un biscotto preparato ad hoc dai due allenatori, esce per andare a puntare il pareggio alla SNAI lasciando la squadra al solo Iannotta, intrecciato fra ombrelli, palloni e giacche a vento. Comunque, come al solito, quando serve la zampata, in mischia ci pensa Antognarelli a sbloccare il punteggio a due minuti dalla fine del tempo; esplode la panchina del Santa Sabina in tripudio, tranne che per un elemento che inizia a strappare le schedine appena sfornate dalla SNAI. Non si fa in tempo a ricominciare che Pispola in un assolo alla Nedved nell’anno del pallone d’oro, salta un avversario e lascia partire una sassata ad incrociare che tocca il palo e finisce in rete: 2-0 e chiusura del tempo appannaggio dei ragazzi di Schipilliti. Da segnalare un Monsignori tra i pali inoperoso data l’alta qualità difensiva della squadra. Secondo tempo in cui c’è il ritorno del San Marco, con un Erion in porta che si difende sfoderando varie ottime parate, ma non può nulla sul contropiede che fissa il punteggio del tempo sull’ 1-0 per gli ospiti. Terzo tempo che torna di nuovo in mano agli esperti della tattica, con il Santa Sabina che ci mette vari minuti e due pali di Tomassini per trovare il modo per scardinare la difesa di un attentissimo San Marco. Una doppietta di Antognarelli porta in situazione di confort i padroni di casa, ed il terzo goal di Tomassini fissa il punteggio sul definitivo 3-0. Bella partita che il Santa Sabina ha meritato di vincere, giocando in modo attento in difesa, concentrato a centrocampo e tagliente in attacco. Ora il mister Schipilliti, nelle dichiarazioni del dopopartita, ha espresso la volontà di raggiungere il record di 15 vittorie consecutive della Juventus di quest’anno e volendo dare un tocco artistico, anche ad agguantare il record assoluto di 17 vittorie consecutive, appannaggio dell’Inter.

Dal nostro fantastico inviato Alessandro Monsignori

Unknown

Va al Castel del Piano il ‘Derby della Genna’ dei Piccoli Amici contro il Santa Sabina

Piccoli Amici     All. Michele Santiccioli

Santa Sabina – Castel del Piano 2-3   (1-1   1-2   1-1)

Partita dalle mille sfaccettature, con tensioni prima e dopo la partita. I tifosi hanno asserragliato il mister Michele ‘Rasputin’ Santiccioli dentro lo spogliatoio, lanciano slogan molto chiari ed inequivocabili: ‘Te la facciamo noi la barba, o mister te la facciamo noi la barbona’. La cronaca della gara. I blu di Castel del Piano scendono in campo molto decisi a portarsi a casa l’intera posta, con la squadra molto corta, in grado di saper ‘scivolare’ con tempi e meccanismi estremamente oliati. I nostri propongono un calcio ‘Old Style’, con chiusura di tutti gli spazi e ripartenza fulminea tesa a sorprendere gli avversari. Dopo una fase di studio, le squadre cominciano a macinare gioco ed arrivano occasioni ed emozioni. E’ il Castel del Piano a proporsi con una conclusione, ben neutralizzata dal portiere dei rossoblù, che si meriterà la palma di migliore in campo. Quindi è la volta dei locali a farsi pericolosi, ma l’estremo ospite non si lascia sorprendere. Intanto il Castel del Piano mette in campo una strategia, che alla resa dei conti, porterà i suoi frutti. Ogni cinque minuti, più o meno, chiama un time out per sostituire i giocatori, impiegando ogni volta quasi dieci minuti, che spezza il ritmo di gioco e non solo, creando attese talmente lunghe da far annoiare anche coloro che assistevano alle partite in altri campi. Molto anomalo come comportamento, ma tant’è gli ospiti passano in vantaggio. Mischia in area di rigore, la palla che danza al limite dell’area e tra il groviglio di maglie e gambe, sbuca il piede del centravanti che infila Saracinesca Lorenzo. I rossoblù locali, sospinti dalla tifoseria sempre vivace ed accesa, chiude i blu nella propria metà campo, acciuffando il meritato pari con Anas, dopo un coast to coast da brividi. Il pari sembra rivitalizzare i rossoblù, che al cambio campo si presentano con largo anticipo rispetto agli avversari. Invece è il Castel del Piano ad avere la partenza migliore, colpendo con un tremendo uno-due i ragazzi di mister Michele. E’ il bomber Christian Dottori a spedire due volte la sfera alle spalle del portiere, con due conclusioni da distanza ravvicinata. La squadra di Santa Sabina accusa il colpo, ma la tifoseria accende gli animi e scalda l’atmosfera resa fresca dalla temperatura, e dalle tante, troppe, lunghe, noiose pause dello staff degli ospiti, che tentano di abbassare i ritmi in campo. I rossoblù si riversano comunque in avanti, alla ricerca della rete che potrebbe riaprire i giochi, e la trovano con il portiere-goleador Lorenzo, bravissimo ad approfittare di un errato disimpegno della difesa avversaria. Gli ultimi minuti vedono i giocatori di casa, sospinti dal tifo incessante delle Red Army Girl, andare all’arrembaggio per cercare la rete del pari e gli ospiti in blu a ripartire in contropiede. Il risultato però non cambia ed il Castel del Piano si aggiudica la frazione per 2-1. Terzo decisivo tempo con i rossoblù che partono a razzo, sfiorando un paio di volte la rete del vantaggio e contenendo bene le ripartenze del Castel del Piano. Dopo un paio di situazioni molto difficili, sbrogliate dalla difesa ospite, Michele spedisce in rete dalla distanza, con un fendente che s’insacca sull’angolino basso alla sinistra dell’incolpevole portiere. La squadra di mister Michele sembra avere il controllo del gioco, e l’allenatore avversario riesce a fare un pit-stop, all’interno di un time out, dopo una sosta prolungata, tra la merenda e la ricreazione. I giocatori di casa cominciano a variare tipo di gioco, tentando di non annoiarsi e quindi iniziano a giocare a guardie e ladri ed a nascondino, poi variano la sfida con bandiera ed infine la squadra comincia a rincorrersi per superarsi a ‘chiapparella’. I genitori improvvisano una scenetta teatrale, mentre altri si dispongono a cerchio per rifinire i compiti dei bambini per lunedì. Gli ospiti ritornano in campo, quando le ombre dei ragazzi tendono ad allungarsi sul terreno di gioco, e spingono alla ricerca del pari, che garantirebbe loro la vittoria della sfida. I supporter locali spingono la squadra a non mollare, ma le forze cominciano a venir meno, la fame aumenta perché siamo vicini all’ora di cena e qualcuno comincia ad indossare il pigiama per prepararsi ad andare a dormire. A tre minuti dalla fine, un rilancio dei centrocampisti in maglia blu, prende un effetto strano e la palla, s’inarca sino a terminar in rete, in modo assolutamente casuale e fortunoso. I giocatori di casa non hanno più le forze per reagire, mentre a dodici secondi dalla fine della partita, lo staff ospite si prende i canonici dodici minuti, per far vedere una puntata di Holly e Benji ai propri ragazzi prima della fine delle ostilità. I tifosi applaudono lo sforzo dei ragazzi, piove qualche critica dalle tribune al riguardo del mister Rasputin Michele, reo di non essere troppo ‘competitivo’, difetto assolutamente non veniale, ma nel complesso sfida equilibrata, ben interpretata da entrambe le compagini e che ha visto prevalere quella che ha sfruttato al meglio le proprie occasioni. In serata faccia a faccia tra il mister Michele e la frangia più estrema della tifoseria. In bilico la barba del mister, se non dovesse arrivare una vittoria nel prossimo turno. Ps. In una partita della durata di 45′, i ragazzi sono stati all’interno del terreno di gioco 1 ora e 34 minuti, nuovo record italiano!!!!!!

Unknown

Ultimo week end di gare nel mese di febbraio con pioggia a volontà

Fermi i Campionati ‘Maggiori’, di scena ci saranno tutte le squadre dei ‘piccoli’ atleti di Santa Sabina, con l’aggiunta dei Giovanissimi Sperimentali 2002 di Factotum Jac Giugliarelli, fresco di nomina ‘Elitaria’. La sua squadra affronterà i pari età del Trestina, sabato in casa alle ore 15.30, per il recupero della 16° giornata. I ragazzi dell’Alta Umbria precedono i rossoblù di due posizioni in classifica e la sfida potrebbe riavvicinare le due contendenti. Ad aprire la due giorni calcistica sarà Andrea Schipilliti, con i suoi Piccoli Amici, che sotto un tempaccio d’altri tempi sfiderà la Juventina San Marco, per la prima delle tre sfide incrociate contro i bianconeri nelle diverse categorie d’età. Calcio d’inizio previsto, pioggia permettendo, alle 15.00. Grande attesa per l’altra partita dei Piccoli Amici, guidati dall’immarcescibile Michele Santiccioli, con al seguito una delle tifoserie più calde di tutta la regione. Le Red Army Girls guidate da una Capo-Ultras soprannominata Katjuša, dal famoso lanciarazzi in uso all’Armata Rossa durante la Seconda Guerra Mondiale, accompagneranno come di consueto le gesta dei bambini attraverso un sostegno molto colorato e rumoroso. Il probo mister Michele dovrà tentare di tenere tutto sotto controllo. Sky seguirà in diretta la sfida a partire dalle 15.45. Gli Esordienti di Mister Michele Gatti giocheranno sul campo A, sotto gli occhi dei tanti genitori al seguito che si assieperanno in tribuna, alle ore 17.00 contro la Pontevecchio per una sfida dal sapore atavico. La gara è stata programmata per sabato, in modo da consentire al Mister Michele Gatti di volare a Los Angeles per la Notte degli Oscar, in diretta domenica a partire dalle 23.00 su MTV. Il Mister Gatti è candidato nella categoria Documentary (Short Subject) con il cortometraggio ‘Emisfero Destro Emisfero Sinistro’, con i bookmaker di tutto il mondo che lo vedono favorito rispetto agli altri nominati. Sempre alle ore 17.00 i Pulcini di Demis Mariani affronteranno la Juventina San Marco, in una gara con un tocco di amarcord per il ritorno di Federico Pellegrini, giocatore e formatore del Santa Sabina nella scorsa stagione, sicuramente apprezzato e stimato nell’ambiente, avendo lasciato un ottimo ricordo tra i suoi ex giocatori. Domenica grande spettacolo al Flavio Mariotti, a cominciare dalla sfida degli Esordienti di Francesco Scardazza alle 09.00 contro la Don Bosco, per continuare la striscia di risultati positivi e di ottime prestazioni a prescindere dal risultato stesso. I Pulcini di Daniele Lazzari giocheranno contro la Giovanile Arna sempre sul campo A, una bella emozione, alle 10.30 per centrare l’ennesima buona prestazione della stagione. Giacomo Raschi ed i suoi Piccoli Amici saranno di scena alle ore 11.00 contro il Castiglione del Lago, che vanta un ottimo settore giovanile e che quindi renderà dura la vita ai piccoli giocatori di Giac. Chiuderà la giornata lo Squadrone Avvoltoio di Mister Giacomo Tassini, sul campo A sotto gli occhi vigili ed attenti della caldissima tifoseria rossoblù, denominata Pane e Cicoria Group e capeggiata dai due Capi-Ultras Stefano ‘Il Sornione’ e Max ‘Cocktail Bollente’. I fortissimi rivali del Calcio Marte Todi scenderanno agguerriti in quel di Santa Sabina, ma come sempre la vera e decisiva sfida si effettuerà nel famoso terzo tempo e combattuto a suon di pizzette. Per quanto riguarda le altre squadre, impegni esterni per gli Esordienti di Mister Schipilliti, che andranno a far visita ad un altro ex di Santa Sabina, Mister Pep Rinaldi, ora alla guida della Juventina San Marco. Trasferta lacustre in quel di Ventinella, invece, per Mister Santiccioli ed i suoi Esordienti alla ricerca di un successo esterno. Poco oltre Ventinella, si recherà Lorenzo Carmeli con i suoi Pulcini, che sfiderà i pari età dello Junior Magione in casa dei biancoverdi. Pep Rachiglio farà visita alla Nestor in quel di Marsciano, con i suoi Pulcini reduci dal successo contro il Settevalli Pila e desiderosi di ripetersi. Chiusura per il duo Castagna – Nicoletti alla guida di due compagini determinate a cogliere il successo. Pulcini 2007 di Mister Gabriele che saranno di scena all’antistadio di Perugia contro i grifoni, mentre i ragazzi di Mister Leo affronteranno in casa i temibili bambini del Castiglione del Lago. A tutti i Formatori, a tutti gli Accompagnatori, a tutti i Genitori ed ovviamente a tutti i bambini auguriamo una bellissima giornata di sport….anche sotto qualche goccia di pioggia!!!!!!

Unknown

I Pulcini di Santa Sabina belli carichi, superano di slancio il Settevalli Pila

Pulcini 2006   All. G. Rachiglio

Santa Sabina – Settevalli Pila 3-2   (2-2   1-0   0-0)

Marcatori: Stafissi – Barbacci – Saiella

Continua la striscia positiva dei ragazzi di mister Pep Rachiglio, al secondo successo consecutivo. Dopo la bella prova di San Sisto, i rossoblù si ripetono con il Settevalli Pila. Un sabato pomeriggio perfetto, campo in condizioni ottime e bambini carichi a mille. Buon inizio dei ragazzi del Santa Sabina, che giocano in modo molto semplice e pratico, con possesso palla e buon ritmo. Dopo alcune schermaglie a centrocampo, alla prima occasione gli ospiti si portano in vantaggio, dopo una serie di passaggi al limite dell’area. Nonostante lo svantaggio, i ragazzi di casa continuano a giocare bene senza perdersi d’animo e nel giro di cinque minuti trovano prima il pari e poi il vantaggio. L’azione del pari è davvero bella: retroguardia che sale rapidamente, palla sulla fascia destra e verticalizzazione improvvisa, conclusa da un bellissimo tiro dalla distanza di Edoardo Stafissi che si va ad infilare sotto la traversa. Palla al centro ed il Settevalli reagisce, spingendo centralmente, ma il centrocampo rossoblù ruba sfera, con Filippo Barbacci che prende palla dalla propria metà campo, inventa un coast to coast fantastico ed arrivato al limite dell’area avversaria, con un preciso rasoterra trafigge il portiere avversario.  Il vantaggio galvanizza i locali, ma scuote anche il Settevalli Pila, che si rovescia nella metà campo avversaria, creando alcune occasioni per il pari, che arriva in mischia ad una manciata di secondi dalla fine del primo tempo. Spettacolare prima frazione di gioco, apprezzata dai tanti genitori assiepati sulle tribune. Nell’intervallo mister Pep Rachiglio carica la squadra che rientra in campo determinata, trovando il vantaggio dopo sette minuti con Saiella, bravo a spingere in rete un cross da calcio d’angolo. Gli ospiti non ci stanno e provano ad agguantare il pari, senza però aver fatto i conti con la saracinesca rossoblu Leonardo Palazzetti che ribatte 3 tiri consecutivi da distanza ravvicinata, strappando applausi a scena aperta a tutti i presenti. Grazie a questa prodezza, il risultato del secondo tempo si chiude 1-0 per i padroni di casa. Nel terzo tempo i ragazzi di mister Rachiglio, dopo aver fallito l’occasione di portarsi in vantaggio con un paio di rapidissime ripartenze, si limitano a gestire il risultato ed a portare in porto la seconda vittoria consecutiva che rende onore, oltre che ai ragazzi, anche al gran lavoro svolto in settimana dal mister. Dopo la consueta scivolata di saluto per prendersi i meritati applausi del pubblico, tutti negli spogliatoi al canto di Santa Sabina olè.

Dal nostro inviato Francesco Stafissi

Unknown

Santa Sabina – Olimpia Collepepe Pantalla 2-1 Le Pagelle

Santa Sabina – Olimpia Collepepe Pantalla 2-1   (2-1   1-0   1-2)

Leonardo   Poco impegnato nella prima frazione, subisce una rete evitabilissima a risultato acquisito. Senza infamia e senza lode in campo, ritorna tra i pali e sbroglia un paio di situazioni, non complicate, ma con apparente, molto apparente, sicurezza. Ubaldo Fillol.

Diego   Esordio molto positivo di Diego, che non si emoziona, gioca da veterano e sembra trovarsi a suo agio negli schemi del mister. Buona corsa, tiene sui contrasti e si propone in avanti. Sfiora la rete per eccesso di timidezza, evitando di sfoderare il sinistro. Monzon.

Matteo T.   Copia ed incolla per il Tara. Quando esce palla al piede, affrontato da giganti, pensi sempre: ora cade, perde la palla, si sfracella, oddio Matti…invece vedi il suo sorriso da distanze siderali, perché la palla è incollata al piede, neanche avesse il Bostik… Fulvio Collovati.

Alessandro   Tra i pali acquisisce sicurezza partita dopo partita. Tranquillo, sereno, non si lascia intimidire dagli avversari e riesce a comandare la difesa in modo estremamente calmo. Gioca centravanti e lotta su ogni palla, ricordando nelle movenze Darione Hubner. Asterix.

Nicolò   Ritorna al gol, dopo alcune partite dove aveva deciso di regalare assist e colpi di genialità. In mezzo al campo offre tanta, ma proprio tanta sostanza ed il binomio con Sugar Jr. cresce d’intensità gara dopo gara. In piccolo, con la maglia rossoblù, Busquets – Iniesta. Mago.

Filippo Z.   Vedi sopra. Cresce il piccolo rampollo di casa Zuccherini, acquisendo esperienza, sicurezza e spavalderia. Ottime geometrie, mai sconclusionato, non spreca una palla e trova il giusto rapporto tempo-spazio con i compagni. Peccato, ma proprio peccato, il papà…Fuksas.

Matteo F.   Folate offensive a ripetizione. In giornata positiva, Piè Veloce sfugge a tutti gli avversari, che faticano a stargli dietro e spesso lo fermano con le buone…spesso…Nella terza frazione spinge a sinistra, dando il là all’azione della rete dei rossoblù. Johnny Rep.

Alexis   Tasto triangolo verde…filtrante…rete…Prende palla dalle mani del portiere, viene attaccato da due avversari e tu immagini che calci lontano la palla. Alexis? Calcia la palla? No, colpo di tacco a liberarsi dell’avversario e via. Bisogna saperlo fare…Dirceu.

Filippo M.   Arriva la bomba che scoppia e rimbomba….Filo ‘sente’ la porta. Ogni bambino/giocatore ha delle qualità…velocità o tecnica o tattica…Filo prende palla, in qualsiasi zona del campo e senti…zzz…zzz…World of Tanks…mitico gioco di carri armati…e bummmmm….Filooooo. Pizzetta.

Davide   Assente nella prima di campionato, Dado getta nella mischia tutta la carica agonistica tenuta dentro in questi giorni, sfoderando una prestazione monstre condita da due reti fantastiche. La prima per il tempo dell’inserimento e la seconda per il colpo di testa. Matisse.

Andrea   Altra ottima prestazione di Scheggia Cannavaro Papi. Rapido nei recuperi, abile nel farsi trovare sempre nella giusta posizione, mette così tanta carica agonistica in partita da essere sempre in trance. Il gioco sulle fasce lo rende un punto di riferimento costante. Pendolo.

Federico   Non me ne voglia nessuno, ma oggi la palma del Migliore in Campo spetta a Fefo. Imponente in difesa, dove erige una piramide rovesciata a protezione della porta del Bradipo, devastante in fascia dove lotta, imposta e contrasta lungo tutto l’out. Kilimangiaro.

Mister Giacomo   Il 28 febbraio alla festa, lo vogliamo mascherato e ubriaco…e dajeeeeeeeeeeee.

Accompagnatori   Fabio, Silvia e Sugar sono un esempio che ben poche società, seriamente, possono vantare.

Team Terzo Tempo   Noi siamo del Santa Sabina. I complimenti dei genitori dei bambini dell’Olimpia e dell’allenatore e dei dirigenti, sul fatto di far parte di una società seria, organizzata e corretta vale non una, ma cento vittorie.

Genitore Ultras   Senta…Senta…la prossima volta occhio…ha capito…Lei….!

Filippo - Leo - Alessandro - Matteo - Diego - Alexis. Seduti: Davide - Nicolò - Filippo (Cap.) - Andrea - Matteo - Federico
Filippo – Leo – Alessandro – Matteo – Diego – Alexis. Seduti: Davide – Nicolò – Filippo (Cap.) – Andrea – Matteo – Federico

Gli Esordienti di mister Scardazza fanno breccia sul Monte Malbe

II^ giornata di campionato Esordienti 2003 Girone B   All. F. Scardazza

SANTA SABINA – MONTE MALBE 1-0

Dopo la giornata piovosa della scorsa settimana, che ha costretto i nostri ragazzi a rinviare la prima gara a Marsciano contro i pari età della Nestor, finalmente si scende in campo in una giornata grigia e fredda in quel di Santa Sabina. Primo tempo con i giovani 2003 ancora con le pieghe del cuscino sulle guance, ma abbastanza attenti da sentire la sveglia impartita dal mister Francesco che chiede pressing e recupero palla a tutto campo. La frazione viene ben interpretata dai rossoblù di casa, che sfiorano ripetutamente la rete del vantaggio, senza riuscire a colpire. Il Monte Malbe gioca con calma, chiudendo gli spazi e rendendosi pericoloso a sprazzi con ripartenze veloci. Dopo lo 0-0 della prima parte di gara ci si aspetta un gioco più spettacolare,  ma anche il secondo tempo è avaro di emozioni, in una gara molto tattica da entrambe la parti. Supremazia territoriale della squadra di casa, che non riesce a finalizzare le trame offensive. A metà tempo, gli spettatori vengono  ravvivati da una punizione tirata a giro dal solito Cerrini, che colpisce la traversa a portiere battuto. Ancora risultato ad occhiali ed il mister Scardazza prova a mescolare le carte. Consapevoli che l’ultimo tempo decretava la possibile vittoria finale, i ragazzi rossoblù scendono in campo determinati e costringono gli ospiti a difendersi in massa. Un paio di conclusioni dalla media distanza terminate a lato di poco, un paio di traversoni in area che spaventavano il portiere avversario, quindi la rete del vantaggio. Azione prolungata dei locali, con la palla che terminava in corner. Belli scodellava al centro, mischia in area di rigore con la sfera che stazionava nei pressi del dischetto di rigore. Laganà, felice di poter festeggiare gol e compleanno, sparava una bordata tra i pali, come soffiasse su cento candeline, gonfiando la rete e facendo esultare la Nord del Comunale Flavio Mariotti. Finiva la partita con il Santa Sabina in pieno controllo, senza correre alcun rischio e portandosi a casa la meritata vittoria. Dopo partita molto pirotecnico, festeggiando la vittoria con il rinfresco offerto dal bomber Laganà per il suo compleanno. Ragazzi scesi in campo: Marsala, Verzellini, Cappelletti, Ricci, Gambelunghe, Siracusa, Belli, Cornicchia, Laganà, Pautrier, Cerrini, Pesciarelli, Montagna, Peppucci, Pagano, Ricotti, Abbatini e Carmeli.

Dal vostro inviato Fabio Cappelletti

Unknown