Primi calci 2010 Mister Morcellini: Madonna Alta – Santa Sabina

 

I ragazzi di Mister Alessio oggi sono impegnati fuori dalle mura amiche contro i gialloblu locali del Madonna Alta.
Dopo i “mini-giochi” di rito e il colloquio col mister che raduna tutti intorno a sé a spiegare il giusto modo di occupare il campo, si comincia.
Tutti sono concentrati e attenti alle varie disposizioni dettate dal mister, tutti si impegnano nel contendere la palla agli avversari. E difatti, nonostante il valore del Madonna Alta, ne esce fuori una partita equilibrata, soprattutto nel primo tempo.
A fine partita i ragazzi sono stremati ma contenti, il mister è soddisfatto e li richiama nuovamente intorno a lui per il solito discorso di rito di fine partita per sottolineare cosa è andato meglio, e dove c’è da migliorare.
Adesso tutti sotto la doccia, e poi tutti a casa(o fuori) a gustarsi il meritato pranzo domenicale. Buona domenica a tutti!

 

 

Primi Calci 2010 Mister Falcinelli: Santa Sabina – San Marco Juventina

Oggi torniamo di scena nel nostro campo e la nostra avversaria di turno torna ad essere il San Marco Juventina, già affrontata nel raggruppamento di domenica scorsa. Occasione perfetta per vedere se l’ottima partita disputata e i progressi visti siano stati solo un caso oppure no.
La Juventina si rivela subito squadra molto più “pronta” della nostra giocando con lo stesso gruppo da diversi anni e l’inizio un po’ in bambola dei nostri lo dimostra. Poi i nostri ragazzi si riprendono e riescono a stare bene in partita, soprattutto nel primo e nell’ultimo tempo.
L’ impegno anche oggi non manca, anche se l’attenzione non è sempre quella vista la scorsa settimana, e i nostri avversari sono qui a ricordarcelo. Pazienza, una giornata un po’ sottotono ci può stare ampiamente quando si parla di bambini di 8/9 anni, e il divertimento deve essere messo al primo posto, per fortuna quello non ci manca mai !
Un appello al mister Paolo, visti i frutti della promessa del pranzo domenicale, io ne farei anche una per la cena del sabato!

Esordienti 2006 Mister Caristi: Castel Del Piano – Santa Sabina

SHOT-OUT iniziali vinti dal Santa Sabina per 4-2. Inizia il primo dei tre tempi, con una netta supremazia del Santa che però sbatte contro l’ottima difesa locale che, con il passare dei minuti, prende coraggio e alza il baricentro senza però impensierire più di tanto l’estremo difensore ospite Del Secco. Nei minuti finali, con una ripartenza, troviamo il goal del vantaggio con il bomber Cardaioli che appostato sotto porta infila i locali. La seconda mandata di SHOT-OUT ci vede vittoriosi per 7-3. Il secondo tempo è una fotocopia del primo, con un buon giro palla dei nostri, ma su un’incertezza ci vuole una grande parata del portiere Palazzetti che con un bel tuffo devia in angolo una bella conclusione del Castel del Piano. La squadra di Mister Caristi continua a macinare gioco, ma complice il forte vento ed il campo non in ottime condizioni, non ci permettono di esprimere al meglio le giocate, a metà tempo la sblocca l’estroso Bertinelli, oggi veramente in grande spolvero, trovato il goal andiamo vicini al raddoppio, prima con un tiro da fuori area del solito Miccioni che si stampa sul palo, poco dopo con il centrale Bardani che, salito in area avversaria, su un calcio d’angolo svetta di testa ma la palla fa tremare la traversa. Il secondo tempo finisce come il primo 0-1. Il terzo tempo si mettono in evidenza gli esterni con Mezzasoma e Mazzoleni da una parte, Sisti e Mancini dall’altra difendendo molto bene, ma sono anche bravi a verticalizzare per l’attaccante Gentili (in arte Piffy) e per il velocissimo Angelo. La stanchezza incomincia a farsi sentire e le due squadre non avendone più nelle gambe fanno girare la palla con Brilli aspettando solo la fine che arriva poco dopo. Complimenti a tutta la squadra, al Mister e un grazie agli accompagnatori per il coordinamento settimanale e l’attenzione che danno ai nostri ragazzi.

Pulcini 2° anno Mister Tassini: Santa Sabina – Ellera

Tornano, dopo una lunga pausa di riflessione dell’inviato “speciale”, i mirabolanti racconti dei Tassinari 2009. Le definiremmo “Le cronache dei nani” in onore al maestro C.S. Lewis (autore de “Le Cronache di Narnia” n.d.a.). I nanerottoli seguono infatti sempre di più, e l’andamento del match lo dimostra, quello che in letteratura viene definito il “percorso dell’eroe”: partono alla grande, hanno un momento di crisi che mette in dubbio le loro capacità da cui riemergono per trionfare e risplendere (meco….)

Il primo tempo vede schierati Squarta tra i pali, Carlani e Schipani in difesa, Rocchetti regista centrale, Seppoloni e Montegiove esterni ed Antognelli di punta. Si capisce subito che per il portiere biancoazzurro sarà una giornataccia, Rocchetti lo testa subito dopo neanche venti secondi e sulla ripartenza dal fondo Montegiove ruba palla salta un avversario e batte ad incrociare 1-0. Non passano neanche 30 secondi che raddoppia Seppoloni di testa su cross di Rocchetti prolungato da Antognelli. Montegiove ci prende gusto e dopo un minuto ci porta sul 3-0 di nuovo su servizio di Rocchetti dopo una bella discesa di Seppoloni sulla sinistra. L’Ellera prova a reagire sfruttando alcune piccole imprecisioni dei Tassinari nei passaggi ma le azioni pericolose sono tutte di marca rossoblu con il portiere avversario che respinge le folate dei vari Seppoloni, Rocchetti ed Antognelli. Squarta intanto ci mette del suo a frustrare i tentativi di risveglio biancoblu con un paio di ottimi interventi. Il 4-0 arriva al decimo minuto con due passaggi verticali sull’asse Carlani-Rocchetti che mettono Seppoloni davanti alla porta con la sola incombenza di spingerla in rete. Rocchetti continua a scaldare i guanti al portiere con dei missili dalla trequarti ma è di nuovo Seppoloni a ribadire in rete da cross ancora di Rocchetti. Il 6-0, che chiude la prima frazione, porta invece la firma di Antognelli che sfrutta un’ottima discesa di Seppoloni sulla sinistra per ricevere centrale e battere il portiere in uscita.

Il secondo tempo ripartiamo con Squarta, Schipani e Ragni coppia difensiva, Basciani regista, Sabatino e Montegiove esterni con Scarabattola al vertice di attacco. E qui, come da premessa, un po’ perché convinti di aver già chiuso il match un po’ per gli imperscrutabili motivi per cui una partita di calcio cambia improvvisamente direzione, andiamo in difficoltà. L’Ellera si mostra minaccioso e Ragni, ampiamente il migliore in campo in questa frazione con una prestazione difensiva sontuosa, già al primo minuto salva sulla riga. Non basta però perché un minuto dopo, su un nostro errore in uscita l’Ellera ruba palla con la propria punta centrale che poi batte Squarta con un diagonale imparabile. I ragazzi cercano di reagire e si portano in avanti ed al quinto minuto agganciano l’avversario, Ragni strappa la palla all’esterno biancoblu, va in percussione sulla fascia sinistra e mette al centro per Scarabattola che si gira e batte il portiere avversario. La frazione sembra essersi reindirizzata per il verso giusto e siamo in pressione costante con Scarabattola e Sabatino che tengono sotto pressione l’estremo difensore avversario, con Schipani che va a caccia di gloria, con scarsa fortuna, nell’area avversaria e Ragni che “giganteggia” ad arginare le folate offensive avversarie. Sabatino dà spettacolo sulla propria fascia dribblando gli avversari a quattro per volta ma non c’è verso. Il primo campanello di allarme arriva da una ripartenza avversaria su un nostro calcio d’angolo battuto malissimo al dodicesimo. I ragazzi però non capiscono l’antifona, perdiamo palla sulla nostra trequarti e prendiamo il secondo gol a fotocopia del primo. Cerchiamo con frenesia il pareggio ma il tempo scade e la frazione va all’avversario.

Per il terzo tempo, dopo la più classica delle ripassate del mister Tassini per il calo di concentrazione, i Tassinari rientrano in campo con il fuoco dentro. Si riparte con Squarta, Ragni e Sabatino in difesa, Rocchetti a distribuire gioco a centrocampo, Scarabattola ed Antognelli esterni e Carlani punta. Non partiamo benissimo, l’Ellera galvanizzato dal risultato del secondo tempo sfiora il gol rubando palla a centrocampo e cercando la conclusione da fuori con Squarta che si oppone alla grande in angolo. Si tratta però solo di un fuoco di paglia e subito in uscita dal calcio d’angolo avversario il Santa Sabina sfiora il gol con Carlani che partito in contropiede prova la botta da fuori. Un minuto dopo Sabatino innesca Rocchetti che va sul fondo e crossa verso il centro, il portiere commette l’unico errore della partita ed invece di bloccare la palla se la butta in porta da solo 1-0. È il segnale che dà il via alla “festa”. Di nuovo su calcio d’angolo battuto male dall’Ellera Sabatino parte a tutta velocità, salta tre avversari e batte verso la porta, respinta del portiere e tap in vincente di Carlani 2-0. Squarta, intanto, si permette un sombrero in uscita di piede fuori area sulla punta avversaria. Carlani porta invece a tre il suo bottino prima servito comodo comodo al centro da Rocchetti poi sfruttando la ribattuta sul palo di un missile con ancora la firma di Rocchetti e si va sul 4-0. Si riassetta la squadra con l’entrata in campo di Seppoloni, al posto di Sabatino, che subito trova il 5-0 piegando le mani al portiere avversario con una botta sul primo palo. Ci provano ancora Carlani, Seppoloni e Rocchetti ad arrotondare ulteriormente risultato che però rimane inchiodato sul 5-0 e si chiude con un altro grande intervento di Squarta.

Bentornati alle cronache Tassinari.

Pulcini 1°anno Mister Tassini: San Sisto-Santa Sabina

Difficile descrivere l’emozione nell’accompagnare questi ragazzi nel loro processo di crescita, i 2010 del Santa Sabina da subito si sono presentati benissimo con tantissimi casi di eccellenza dal punto di vista comportamentale, un gruppo di genitori unito e compatto nel creare la miglior atmosfera possibile per i propri ragazzi, (e stiamo parlando di un gruppo formato da 44 bambini!) e una sempre crescente maturazione dal punto di vista tecnico. Domenica mattina, nello storico impianto di San Sisto, abbiamo potuto godere dell’ennesima dimostrazione di tutto questo. Di fronte ad una squadra ben allenata è andata in scena una partita molto equilibrata con continui cambi di fronte e di risultato con entrambe le compagini che non ne volevano sapere di segnare un gol in meno degli altri.

Da segnalare la giornata “scatenata” di mini-Messi Lorenzo Bicorgni, un bambino poco più alto della palla che fa andare le gambe a mille all’ora. Nei tre tempi disputati Lory ha segnato 4 gol, preso la traversa di rovesciata e colpito un palo tirando da 5 cm dalla porta, senza contare i circa 384km percorsi. Insegna a tutti che la palla si gioca a terra, l’altezza può aspettare.

Sempre più sicuro tra i pali Edo Bellofatto, “Bello” per gli amici, il portiere che a 9 anni vede le palle filtranti meglio di me che ne ho quasi 30, impegno impagabile anche per gli aiuti di giornata, causa molteplici febbri last minute, di Davidinho Ragni, Monte e Alfredo. Il tutto contornato dai sempre presenti Dido, Mine, Fede e Trotta. Assenti di giornata i nostri compagni Francy B”r”enda, Borghe, Ardy e Dattolinho. Sembra una lista di super eroi giapponesi lo sò, sarà perchè sono cresciuto negli anni ’90, ma noi al campo ci chiamiamo così, per soprannome, che non è altro che il nome che i tuoi amici scelgono per te.

Alla prossima maledetta domenica ragazzi, sperando di passarne insieme il più possibile.

Firmato: Mister Giacomo