ROSSOBLU’ IN GRANDE SPOLVERO AL “GRIFETTO BABY CUP”

Un’esperienza tutta nuova ha visto protagonisti Giovedì 5 e Venerdì 6 aprile i giovani 2002 di mister Giannini (assente per “squalifica pasquale” e sostituito in panchina da un ottimo mister Jacopo Castiglia)ed i 2003 di Mr. Giugliarelli. Le compagini santasabinesi hanno infatti preso parte al prestigioso primo torneo “GRIFETTO BABY CUP”. Alla manifestazione hanno preso parte blasonate squadre di Umbria e Lazio tra cui “A.C. Perugia Calcio”, “G.S.D Pianoscarano”, “A.S.D Spello”, “A.S.D. Pontevalleceppi”, “A.S.D. Pierantonio”, “A.D. V.Spoleto”, “A.S.D. Junior S.Sabina”, “A.S.D.Ventinella”. Ovviamente l’esperienza vissuta non si è limitata al solo aspetto sportivo, ma ha offerto la possibilità anche di visitare ed apprezzare lo storico Renato Curi, di pranzare tutti insieme all’interno della sala stampa, di socializzare ed imparare con i ragazzi i valori dello sport che spesso si rispecchiano in quelli della vita. Tutte le partite si sono svolte sul nuovo sintetico perugino ed hanno visto le furie “blau-grana” distinguersi non solo per lealtà e sportività, ma anche per i risultati sul campo. A servire l’antipasto ci avevano pensato giovedì i pulcini 2002 che, per niente abbattuti dall’assenza del proprio allenatore, il “Principe” Giuseppe Giannini, pur privi di alcuni elementi importanti assenti per convocazioni fuori regione in occasione delle festività pasquali, avevano sbaragliato la concorrenza, giungendo dritti dritti in finale dove si sono arresi ai parietà spoletini che hanno completato il torneo vincendo ogni partita e mostrando davvero un gran calcio. Grande comunque la prova dei ragazzi dello Junior che hanno portato a casa un trofeo, quello del 2° posto, comunque prestigioso. Difficile quindi il compito dei pulcini 2003, chiamati il giorno dopo a ripetere le gesta dei compagni più grandi. La partita inaugurale mette di fronte Junior S.Sabina e Ventinella, la “bestia nera” dei rosso blu negli ultimi tempi. I ragazzi sin da subito macinano gioco e chilometri e dopo ripetute azioni trovano il goal che sblocca la partita. Nel secondo tempo i giovani pulcini scendono in campo spenti ed assonnati, complice la nottata brava passata a zonzo per le discoteche perugine, guidati dagli accompagnatori Peppucci ed Orazi. Ed è così che dopo tante occasioni non finalizzate arriva la rete che chiude la partita sul risultato di parità. Dopo l’inizio tutto in salita, i santasabinesi si trovano di fronte nel secondo match della giornata il “gagliardo” Pierantonio che per tradizione e storia è una delle migliori realtà umbre. La banda del 2003 non si fa certo intimorire, mette in campo grinta e tanta qualità che le consentono di portare a casa una rotonda vittoria. E’ nel terzo ed ultimo incontro che si decide tutto, i rossoblù devono vincere se vogliono accedere alla finalissima del pomeriggio. La partita non è delle più semplici, ad aspettare il Santa Sabina c’è lo Spoleto, desideroso di conquistare la finale. I pulcini, ormai in palla, si trovano a memoria, giocano, si divertono e sulle ali dell’entusiasmo mettono a segno ripetute reti, volando dritti verso la finale. Ore 15,30 – L’antistadio “Renato Curi” è gremito in ogni ordine di posto. A visionare la finale sono giunti anchei i presidentissimi del Perugia, Santopadre e Moneti. Le furie della spada nella roccia affrontano l’ottimo Pianoscarano, arrivato da Viterbo per portarsi a casa la coppa. La partita inizia subito bene, i piccoli 2003 giostrano la palla con il solito “tico-taco” che incanta pubblico ed avversari, mettono a segno cinque reti e spianano la strada verso la vittoria. Il Pianoscarano è temibile e non demorde, mette a segno due reti grazie a ripetuti lanci dalle retrovie. I ragazzi, nonostante i due gol subiti non si scoraggiano, continuano a giocare e a divertire, segnano ancora una rete ed appena l’arbitro decreta la fine del match partono con festeggiamenti e scene di giubilo che proseguiranno per tutta la notte con caroselli per le vie della città. Alla fine la soddisfazione dell’intera avventura passata insieme è ben visibile nei volti e nei racconti di tutti i partecipanti, facendo giungere l’eco in men che non si dica anche alla sede di via Cesare Pavese ove le alte cariche societarie sono state raggiunte dagli orgni di stampa. Ma i festeggiamenti devono essere sospesi perché occorre cominciare a pensare alla nuova competizione che aspetta i ragazzi di mister Giugliarelli oltre ai Pulcini 2001 guidati da mister Michele Gatti: il Torneo di Primavera di Città di Castello, da disputarsi fra il Sabato Santo ed il lunedì di Pasquetta. NEL MEZZO LA SANTA PASQUA. GIUNGANO AD ATLETI, TECNICI, DIRIGENTI E FAMIGLIARI TUTTI I PIU’ SENTITI AUGURI DI UNA SERENA PASQUA DALLA REDAZIONE.