Il Dado è Tratto, non oltre il Rubicone bensì il Tevere in quel di Ponte Valleceppi

Giovanissimi Sperimentali   All. J. Giugliarelli

Ponte Valleceppi – Santa Sabina   4-1

Pomeriggio ponteggiano “nero” come il tempo per i ragazzi rossoblu che escono sconfitti per 4 ad 1 nel confronto con i giovani del Ponte Valleceppi. Anche la prestazione non soddisfa i “tifosi” che “mugugnano” per alcune discutibili decisioni dell’arbitro, ma alla fine i ragazzi non hanno fatto vedere quel bel calcio espresso in altre occasioni. Certo, la pioggia battente infastidisce entrambe le squadre, ma ai nostri ragazzi “annacqua” le idee. I primi minuti dell’incontro sono di marca rossoblù che riescono a manovrare bene a centrocampo, ma senza impensierire la difesa locale. Il Ponte Valleceppi agisce con ripartenze veloci e ficcanti e inizia a guadagnare un pò di campo. Dopo un tiro verso la porta difesa da Cuppoloni, lo stesso fà sua la palla e rilancia con sicurezza per una buona ripartenza del Santa Sabina che però non trova buona sorte in attacco. Da lì a poco il Ponte Valleceppi passa in vantaggio. Bella azione di un attaccante locale che entrato in area viene contrato fallosamente da un difensore rossobù e l’arbitro assegna il rigore che viene trasformato impeccabilmente. Si riparte e subito il Santa Sabina ha un’ottima occasione con Fuso che liberato al limite, lascia partire un bel tiro che però il portiere riesce a bloccare. La pioggia battente non dà tregua e i ragazzi in campo ne sono infastiditi. Non di certo se ne preoccupa Daniele Cuppoloni che mette in mostra le sue ottime doti di portiere: sugli sviluppi di una punizione dal limite prima, in tuffo, devia la palla e poi la recupera con un ottimo scatto felino; in altra azione, ancora da tiro da fuori, devia in angolo. Al Ponte Valleceppi non viene convalidata una rete per giusto fuorigioco, ma forse, è l’unica corretta decisione di tutto l’incontro. Anche Cecchetti ci prova, ma una sua galoppata sulla fascia con cross finale non trova compagni pronti alla conclusione a rete. Cerinei lavora molti palloni, ma spesso viene efficacemente bloccato dalla difesa locale ed il nostro centrocampo, con Cornicchia e Sciurpa non riesce a dialogare con le punte: è vero, ci sono anche gli avversari molto grintosi e a volte tatticamente fallosi, ma l’arbitro oggi lascia correre troppo. Anche i nostri difensori, Checcarelli Martinelli e Segaricci, pur lottando, non sono efficaci come al solito. Si và così al riposo e alla ripresa delle ostilità mister Giugliarelli prova a dare una scossa ai propri ragazzi mettendo in campo Lo Vaglio e Guzman al posto di Cecchetti e Sciurpa. Il Ponte Valleceppi risponde con l’ingresso in campo di due ragazzi fisicamente superiori (almeno in centimetri) che in breve tempo fanno la differenza. Ora la squadra locale tenta più volte di superare difesa e portiere con tiri dal limite e cross per i “lunghi”, ma in porta c’è Cuppoloni che salva la squadra dal secondo gol con un paio di ottimi interventi. Alla fine però nulla può sull’incornata ravvicinata di un attaccante locale su calcio d’angolo: 2-0 In precedenza i ragazzi rossoblù avevano contestato all’arbitro l’assegnazione dell’angolo che però era rimasta impassibile nella sua decisone. Colpiti nell’orgoglio i ragazzi santasabinesi tentano di raddrizzare la partita e ancora una volta sale agli onori della cronaca l’arbitro: Lo Vaglio ben lanciato verso la porta avversaria viene fermato per fuorigioco dalla stessa (si avete capito bene l’arbitro era una donna, senza nulla togliere a lei ed al gentil sesso..), ma a noi, in linea con l’azione, era sembrato perfettamente in gioco… Ultimi due cambi per i rossoblù: staffetta consueta dei portieri Consalvi per Cuppoloni e Sagarriga Michele per uno sfinito Cornicchia. Guzman a centrocampo è bravo a portar su palla, ma poi la squadra si perde tra le maglie locali. Anche Consalvi ha l’occasione per mettersi in mostra fermando con buona scelta di tempo un attacco locale. Il Ponte Valleceppi con “molta” fortuna trova anche la rete del 3-0: l’azione è rocambolesca perchè la palla, arrivata a mezza altezza nell’area piccola, viene contrata dal portiere Consalvi, dal difensore Segaricci e da un attaccante ponteggiano che dopo un batti e ribatti, con un colpo di testa/spalla insacca nella porta sguarnita. Mai resi, i ragazzi rossoblù ripartono e da una buona azione di “Sebi” Guzman conquistano un calcio di punizione a pochi metri dal limite dell’area di rigore: va sulla palla Nicolò Caporalini che con una traiettoria beffarda e con il velo di Lo Vaglio trafigge il portiere locale: 3-1 (almeno il gol della bandiera!) Peccato che nel recupero, da un tiro dal limite dell’area rossoblù, con l’intento di respingere la palla, Frattegiani mette fuori causa Consalvi e sigla il più assurdo degli autogol. Non se lo merita perchè anche oggi Mattia ha dato tutto in campo figurando tra i migliori e questa malaugurata deviazione non ci voleva proprio… Finisce l’incontro e il Ponte Valleceppi fa festa mentre i ragazzi rossobolù cercano di capire il perchè di questa opaca prestazione. Ci stà tutto nel calcio anche una giornata come questa dove riesce poco però l’importante è fare tesoro di questa situazione e ripartire: siete qui per imparare! Buona domenica a tutti!

Unknown

Dal nostro inviato Pierluigi Martinelli