Finale di stagione in grande spolvero per i Piccoli Amici di Schipilliti

Piccoli Amici   All. A. Schipilliti

Santa Sabina – Perugia   3-0   (3-0   2-1   1-0)

Marcatori: Tomassini 2 – Antognarelli 2 – Cavalaglio – Anas

Mister Schipilliti nel prepararsi alla fase clou della stagione, decide di portarsi in campo nella sfida delle sfide contro il Perugia: Anas, Antognarelli, Cavalaglio, Cofone, Lepri, Pisacreta, Pispola, Sabatini, Tomassini. Si parte subito con un Santa Sabina che schiaccia gli avversari, che però ripartono abilmente in contropiede nel tentativo di offendere la difesa avversaria. Arriva però il lampo di Tomassini che lascia partire un tiro ad incrociare che fissa il punteggio sull’ 1-0. Passa poco e Tomassini fornisce l’assist del 2-0 ad Antognarelli. Poco dopo il non-goal più bello della stagione dei Piccoli Amici: dopo una respinta del portiere del Perugia, il pallone si alza a campanile e Antognarelli emula Carlo Parola nella rovesciata che sfiora la traversa; boato della folla che inizia a telefonare alla Panini per sostituire la celebre foto stampata sui pacchetti. Poco dopo Tomassini inizia a giocare come Lionel Messi, con una semplicità tale che fa sembrare la palla la prosecuzione delle sue gambe e va ad infilare per la terza volta la porta del Perugia. Si ricomincia con un Perugia aggressivo che schiaccia i padroni di casa, ma in una delle sue giornate migliori, Pisacreta decide di mettersi al servizio della squadra, e con due lanci alla Xavi, manda in goal prima Cavalaglio e poi Anas. Il Perugia si sveglia dal doppio colpo e inzia ad attaccare con una serie di azioni pericolosissime. Si inizia a sentire l’odore del goal degli ospiti, che però non hanno tenuto conto del rientrante Sabatini, che si traveste da super Handanovic, e sfodera almeno 3 interventi al limite del possibile, con la balaustra dove erano appoggiati Antognarelli e Sabatini senior che per poco non viene giù per l’emozione. Alla fine del tempo arriva però il goal del Perugia con un tiro sotto l’incrocio nel quale questa volta però Sabatini rimane incolpevole. Terzo tempo che riparte con Pisacreta che sfiora la giornata memorabile colpendo il palo prima di venire sostituito. Mischia da calcio d’angolo dove Antognarelli colpisce di testa per liberare la propria area, però tocca male il pallone che scavalca Cofone in versione portiere, tutti guardano la parabola del pallone che sta per terminare in rete dove un Lepri (stavolta di nome e di fatto) in versione Scirea fa il miracolo e nega il vantaggio agli ospiti. Sul rovesciamento di fronte parte Pispola che con un preciso passaggio libera Antognarelli che chiude il conto segnando il suo secondo goal di giornata e consegnando anche il terzo tempo al Santa Sabina. Schipilliti ora aspetta “Striscia la Notizia” per ricevere il gongolo d’oro, e si trova solo con l’imbarazzo della scelta su quale formazione utilizzare per continuare il cammino che ha intrapreso dall’inizio dell’anno. FORZA RAGAZZI!!!