Primi calci 2010 mister Falcinelli Torneo di Tavernelle: Santa Sabina – Monte Malbe

Torniamo in quel di Tavernelle, impegnati in un’altra partita di questo torneo.
L’avversario di oggi è il Chievo Verona… No scusate, è il Monte Malbe, che gioca con le maglie del Chievo Verona, con il simbolo del Chievo Verona.
Viste le numerose assenze registrate vengono a darci una mano “Ludo” Zonno, accompagnato dalla mitica accompagnaTora Simona, “Ringo”, Lolli e lo “Spaccio”, ormai sempre più un abitué, forse nostalgico di tutte le battaglie passate insieme ai suoi vecchi compagni di squadra invernali.
E ci sarà da battagliare anche oggi, viste le condizioni del campo, e visto che affronteremo una compagine giovanile di una squadra di serie A(ormai ex)… A no, scusate ancora, è che con queste maglie fatico a ricordarmi che sono il Monte Malbe e non il Chievo.
Partiamo subito forte e, dopo un paio di tentativi dalla distanza, passiamo meritatamente in vantaggio grazie a “Nico” Chiurulla, a cui questo campo sembra portare fortuna, abile a sfruttare una corta ribattuta del portiere per infilarlo “incredibilmente di sinistro”!
Il primo, interminabile, tempo(20 minuti!) sembra scorrere in totale controllo, quando con un gran tiro di collo esterno i nostri avversari pareggiano, davvero un bel gol.
Abbiamo altre occasioni importanti per tornare in vantaggio, ma la palla non vuole entrare… La prima frazione finisce così, con noi da un lato a rammaricarci per le occasioni sprecate, dall’altro convinti di potercela fare, continuando così nel secondo tempo.
È invece in due minuti subiamo due gol identici, dalla distanza, dallo stesso giocatore e nello stesso angolino.
Non ci perdiamo d’animo e proviamo a recuperarla, la voglia c’è, la grinta pure, proviamo qualche giocata collettiva, proviamo con azioni personali…
Ma oggi è la giornata dei tiri da lontano, e dopo una traversa (da lontano) colpita dal loro solito tiratore scelto, e un palo per noi colpito dallo “Spaccio”, ecco che, da lontano, tornano a segnarci…
Non c’è più tempo…peccato…oggi i ragazzi avrebbero meritato sicuramente qualcosa in più.
Forse stavolta è stata davvero tutta colpa di quel gol a freddo!